La Pera Butirra, sapore antico

“La sua polpa è bianca, delicata e gentile, essa si scioglie in bocca in una pasta morbidissima, mista ad un sugo abbondante e grazioso che vince, anche in sapore, quello di qualunque altra pera.” (Gallesio 1817)

Si tratta di una delle varietà di pere più antiche, che risale addirittura ai romani. È la regina delle pere dal sapore dolce e delicato. Anticamente la trovavi a Palermo, esposta in bella vista dai venditori di frutta e verdura. La vendevano già cotta; cruda si rivela poco saporita. Dopo averla cotta intera, semplicemente con mezzo limone e una foglia d’alloro, si scola e già da tiepida può essere gustata al meglio, così, nature, con la buccia che è finissima e che sembra rilasci del miele in bocca. È un dolce che tenevo nel cassettino dei ricordi e che ho tirato fuori perché la mia mamma me l’ ha offerto qualche giorno fa, rispolverando anche lei vecchie rimembranze di gioventù. Provatelo, perché è un dessert da sballo.


Annunci

Autore:

Sono giornalista ed ho una grande passione, la cucina. Quando preparo i miei piatti del cuore sono felice ed anche i miei amici lo sono.